Il sito dei ricci

Versione completa: Trovato riccetto piccolo piccolo
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4
Ciao a tutti! Mi sono iscritta a questo forum, perchè mi trovo ad avere un riccetto di cui occuparmi...
L'altro ieri un vicino l'ha trovato sul vialetto, era evidentemente disorientato e spaventato... Ci ha contattati perchè abbiamo un giardino, e nell'ignoranza abbiamo creduto se la sarebbe cavata da solo, e l'abbiamo messo in giardino... Fatto sta che stanotte mia sorella l'ha ritrovato di nuovo tutto rannicchiato contro la porta del condominio! Ho fatto un po' di ricerche sul sito e scoperto che è davvero troppo piccolo per cavarsela da solo e riuscire ad entrare in letargo.
La notte l'ha passata in una scatola grande, con della paglietta sul fondo, una ciotolina bassa con dell'acqua e l'ho tenuto in casa.
Da mangiare gli ho dato un pezzetto di mela e qualche crocchettina del mio cane: sul sito ho letto che è meglio dei gatti, ma ho pensato che per una sera potesse andare, dato che la differenza mi sembra sia nel contenuto in proteine e grassi.
Ora andrò al negozio a comprare qualcosa, del cibo umido e secco... Ci sono suggerimenti?

Il riccio pesa 120 g, è sano, vivace, ha il nasino umido ma senza muco, la pancia è calda, e gli occhietti sono aperti!

Ho molte curiosità e domande, tipo in generale cosa dovrei fare ora, se tenerlo all'aperto può essere fattibile (per farvi un'idea della temperatura/clima, sono di Parma), o anche se devo rivolgermi a qualche rifugio/associazione che magari se ne prenderebbe cura meglio di me!

Grazie a tutti
ciao chiaraluna e benvenutaIcon_biggrin! hai fatto benissimo a raccogliere questo riccio, è tropo piccolo per passare l'inverno fuori, non sopravviverebbe al letargo e sicuramente sarà abbastanza stremato e sottopeso (120 grammi sono davvero pochini per un riccio in questo periodo).
ti consiglio di mettere una bottiglia con acqua calda in una parte dello scatolone, avvolta in uno strofinaccio: i piccoli non regolano bene la temperatura corporea, dunque possono adare in ipotermia.
come cibo mettigli dell'umido per gattini e crocchette, sempre per gattini. siccome è molto piccolo, se non le mangia prova ad ammollarle un po' nell'acqua. la mela va bene...e ovviamente una vaschetta d'acqua. come dosi per questi primi giorni non preoccuparti se eccedi. il riccio ha bisogno di prendere peso e di recuperare, quindi ....l'importante è che mangi!
lasciagli a disposizione del cibo anche durante il giorno, tienilo al caldo e...incrociamo le ditaIcon_rolleyes!

ti mando un messaggio privato con alcuni numeri di telefono per consulenze telefoniche
Ciao e benvenuta! Icon_biggrin
Siamo abbastanza vicine, io sono di Reggio Emilia. Brava per aver subito raccolto e messo in casa questo piccolino! Deve proprio stare al caldo fino a primavera, non può essere sistemato all'aperto, neanche se in un posto riparato: andrebbe in letargo, e non ha neanche lontanamente le scorte di grasso da bruciare, che sono quelle di un riccio di 700 grammi! I ricci, come tutti gli animali selvatici, possono essere conferiti ad appositi centri di recupero. Ce n'è uno a Parma, ti scrivo i dettagli via mp.

Tra i cibi per cani e gatti ti consiglio di usare, all'inizio, a/d della Hill's o Recovery della Royal canin, che sono molto proteici e adatti per animali debilitati. Un riccino di 120 grammi dovrebbe mangiare circa 25-30 grammi di cibo al giorno, ma con un piccolino appena ritrovato in questa stagione è meglio abbondare: sono animali stremati, di solito notevolmente sottopeso, che devono recuperare. Dagli da mangiare più volte al giorno, almeno tre, per ora a suo gradimento... dopo regolarizzeremo le dosi. Lasciagli anche sempre acqua a disposizione in una ciotolina bassa e pesante.

Il riccio appare vivace? Cammina, annusa, mangia con appetito? Spero sia così... ti dico, comunque, che questo non necessariamente è segno di buona salute: i ricci finchè ce la fanno si mostrano attivi e in forma, anche se stanno male, per non apparire deboli agli occhi di potenziali predatori. Un riccino trovato così piccolo in novembre è un sorvegliato speciale... speriamo bene!
Grazie a delle risposte e degli mp, mi sono segnata i numeri e le informazioni!

Sono un poco di fretta, ma volevo darvi notizie del riccio:
mangia tantissimo e con appetito, è vivace e non ha segni di raffreddore/bronchite nè problemi di tipo gastroenterico. Parassiti esterni non ne vedo!
Ho comprato cibo per gatti, crocchettine e umido e ho già dato due pasti, tra poco do il terzo... ha mangiato tutto! La mela invece non l'ha toccata.
E si è già conquistato l'affetto di tutta la famiglia!
Ogni quanto dovrei pesarlo?
Temo di disturbarlo...
Ciao! siamo contenti che il piccolo proceda bene. Per la pesata, puoi farti un'idea del ritmo di crescita con una pesata ogni 2 gg ( se vedi che mangia quanto prescritto : diversamente meglio, per qualche tempo, controllare ogni giorno). Teniamo sempre presente però che anche il momento della pesata è un piccolo/ grande stress per lui, così come...ogni occasione di contatto con noi, con i nostri odori e le nostre voci. E' naturale che ci affezioniamo a questi meravogliosi animaletti, ma nel loro interesse limitiamo i contatti al minimo indispensabileIcon_wink
Ciao ChiaraLuna e benvenuta anche da parte mia!

Come dice Pesk un riccio così piccolo è un sorvegliato speciale, per questo fossi in te, almeno per i primi tempi, lo peserei tutti i giorni. Un accorgimento importante è quello di pesarlo sempre più o meno alla stessa ora e nelle stesse condizioni (per esempio alla sera prima di mangiare), in questo modo i dati delle pesate saranno più precisi Icon_wink

E' vero, come dice Thea, che ogni manipolazione rappresenta uno stress per questo piccoletto, per cui è meglio preparare tutto bene (bilancia, contenitore) e per ultima cosa prendere il puntuto e pesarlo. Altra cosa da non trascurare: quando lo prendi per pesarlo, o pulisci il contenitore dove è sistemato, indossa sempre dei guanti, è importante affinchè il riccio non si abitui al tuo odore.
Alla cosa dell'odore non ci avevo pensato... Ho indossato sempre i guanti per "deformazione professionale", dato che passo le mie giornate in reparto e sono già abituata a farlo ogni giorno quando sistemo le cose del mio cane. Però il riccetto il primo giorno l'ho preso a mani nude, è un problema? Cosa comporta questa cosa dell'abituarsi all'odore della persona?

Il riccio è in taverna, in una stanza che è molto tranquilla, riscaldata. Non è luminosissima, ma forse è meglio? Al piano di sopra ho il cagnolino e non sarebbe compatibile la cosa, inoltre è un ambiente molto attivo e vivace, lo disturberemmo sempre.

Lo peserò stasera, già soffro molto per il fatto che è rinchiuso - anche se è per il suo bene -, poi lo voglio disturbare il meno possibile. Ieri gli ho sistemato bene la cuccia e ho dovuto spostarlo e si è lamentato un poco...

Una curiosità: io ho fatto un esamino generale per parassiti esterni, ma non ne vedo. Del resto è abbastanza difficile esaminarlo per bene C'è qualche trucchetto?
Per fortuna zecche nella mia zona generalmente non ve ne sono...
Buongiorno!
Se per 1 volta lo hai toccato a mani nude non succede niente. Si corrono rischi maggiori quando le interazioni col piccolo sono numerose, lo si accarezza, lo si tiene in braccio e gli si parla. Tutti comportamenti che è meglio evitare. Il riccio è un animale selvatico e tale deve rimanere, non deve prendere confidenza con le persone anche se, stando in casa, un minimo si abituerà alla tua presenza. I guanti servono per attenuare l'odore delle tue mani, ma i ricci hanno un olfatto sviluppatissimo...
Comunque tu cerca di disturbarlo il meno possibile come hai fatto finora. Icon_wink

Per quanto riguarda i parassiti esterni, le zecche di solito si vedono abbastanza bene perchè crescono in fretta. Mi fa piacere che tu non ne abbia trovate.
Le pulci invece si possono nascondere fra il pelo, quindi lungo i fianchi e nel pancino. Per controllare la pancia puoi usare questo trucco: sistema il riccio, coperto con una scatola tenuta ben ferma, su un ripiano trasparente. Fai attenzione che non cada, mi raccomando. Quando il riccio si apre, guarda sotto illuminandogli il pancino con una piccola torcia per verificare che non abbia parassiti.
In questo modo puoi capire anche il sesso: se ha un bottoncino carnoso più o meno al centro della pancia (dove ti aspetteresti di trovare l'ombelico) è un maschio; se invece la pallina carnosa è più vicino all'ano allora è una femminuccia.
grazie mille a tutti per il benvenuto e i consigli!!!
oggi guarderò per bene, e in effetti volevo giusto chiedere come fare a capire il sesso!
Riguardo all'accarezzarlo - parlargli ecc... beh, se devo essere sincera non mi sembra esattamente un animale da compagnia ^^" Lo lascerò tranquillo il più possibile!
In questo periodo dovrebbe, in teoria, andare in letargo, giusto? Quindi ora che è con me, passerà invece tutto l'inverno sveglio? O andrà in letargo posticipato?
Starà sveglio, è proprio quello lo scopo di tenerlo in casa: se andasse in letargo morirebbe perchè non ha sufficiente grasso da bruciare!
Ho una brutta notizia: sono finalmente riuscita a guardare bene il riccetto, grazie ai vostri suggerimenti su usare un vetro e anche perchè si è un pochino calmato e soffia e salta appallottolato di meno, e ha pulci/pidocchietti... Al che mia mamma si rifiuta di tenerlo in casa, anche dato che abbiamo un cane...

Cerco quindi qualcuno che possa adottarlo e occuparsene per quest'inverno, che abiti nella zona di Parma!

(Ho chiamato il Cras di qui, mi hanno detto che se voglio (ma non dovrebbe essere obbligatorio x legge?) portarglielo solo al pomeriggio, in orario in cui mio padre lavora, e che non hanno modo di venirlo a prendere, anche se io ho specificato che ahimè in questo momento non ho una macchina.)
Ciao ChiaraLuna!

Se il problema sono le pulci è risolvibile, ultimamente il Dr. Mangiagalli ha detto che anche ricci che pesano sui 100-150 grammi possono essere trattati con il prodotto che è efficace sia per eliminare le pulci (quindi parassiti esterni) che parassiti interni; il tuo cane sarà sicuramente protetto dall'antiparassitario che gli applicate quindi non dovrebbero esserci problemi...Icon_confused

Facci sapere, nel frattempo ti chiedo solo di darci il peso aggiornato del riccio, in modo che se decidessi di tenerlo e applicare il prodotto, possiamo mandarti via mp le indicazioni.
Il problema è che già prima di questa cosa con mia mamma è stata una lotta, per non parlare di mia sorella, dopo questa non ne vuole proprio sapere... Il problema non sono le pulci in sè, ma la cosa in generale...
Inoltre io già mi occupo al 100% da sola del cane, se non ho supporto in casa sarei da sola anche in questa cosa, e faccio un'università che mi costringe a stare molto fuori casa, anche la notte a volte... Insomma, quello che voglio è che questo piccolino abbia davvero una possibilità di farcela!
Se il CRAS è quello che ti ha indicato Pesk con mp potresti chiedere a qualche amico di accompagnarti, altrimenti ci organizziamo diversamente e vediamo di riuscire a trovare qualcuno, bisogna solo pazientare qualche giorno Icon_rolleyes
Beh, certo, per qualche giorno non è di certo un problema^^!
Tra l'altro ho sentito degli amici dei miei genitori, che a quanto pare potrebbero occuparsene! Hanno poi un giardino molto grande (il mio è piccolo piccolo) per il reinserimento futuro!
Incrocio le dita!
Nell'eventualità potresti chiedere loro di iscriversi sul forum, come ti sarai resa conto prendersi cura di un riccio non è semplice e le esigenze cambiano man mano che il piccolo cresce.

Aculei incrociati Icon_exclaim
Ti confermo, come dice TamTam, che le pulci sono tutto meno che un problema: basta pochissimo per eliminarle, e sono specie-specifiche, cioè sono pulci che stanno solo sui ricci (lo dice anche il loro nome scientifico, che è Demodex erinacei). Comunque sia, hai ragione quando dici che non puoi sostenere questo impegno senza l'appoggio della tua famiglia... se ci sono stati tanti problemi per le luci, ne sorgerebbero altrettanti per l'odore, per il rumore e chissà cos'altro. Meglio, sia per te che per il riccino, trovargli un'altra sistemazione. Pazienta solo qualche giorno, ci diamo subito da fare per sistemarlo al meglio. Poi, ovviamente, chiederemo a chi lo prenderà di tenerci aggiornati su come sta, così anche tu potrai seguirlo! Icon_wink
Direi che abbiamo risolto...! Icon_biggrin Ci sono due utenti del forum, Alessandra P. e Robbyb71, ricciofili d.o.c. che ho avuto il piacere di conoscere di persona, disposti a recuperare il riccino già domani per farlo arrivare da me a Reggio... così potremo valutare subito le sue condizioni generali e sistemarlo al meglio, sia per l'inverno da trascorrere in casa, sia per il reinserimento in natura a primavera.

Le possibilità sono due: che tu porti il riccino ad Alessandra, in città, domani all'ora di pranzo, oppure che Robby passi a prenderlo da te domani sera. Ti scrivo i dettagli via mp, rispondimi prima possibile dicendomi quale soluzione va meglio per te e mandami i tuoi contatti! Icon_wink
Sono troppo contenta!!! Per me va benissimo! Ti scrivo via mp
Il riccino arriverà oggi a Reggio grazie ad Alessandra. Ringrazio anche Robby che, come lei, si era reso disponibile ad andarlo a prendere!
Pagine: 1 2 3 4
URL di riferimento