Il sito dei ricci

Versione completa: ...trovatello !
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Ciao a tutti, scrivo dalla provincia di PV.
Oggi ho mio figlio ha trovato un riccio appallottolato in cortile, sembra in buone condizioni, non ha ferite, ha gli occhietti puliti e pesa 280 gr.
Cosa dobbiamo fare? Lo lascio in fuori perchè vada in letargo o è troppo piccolo?
Per ora lo abbiamo sistemato in un grosso vaso per fiori (120x50 h 50) con della torba asciutta, fieno, acqua e croccantini dei gatti; sopra al vaso ho fissato una rete......
Aspetto consigli, grazie.
benvenuta carlosca e...benvenuti anche a figlio e riccioIcon_biggrin!
è una fortuna che il riccetto sia stato trovato da voi, non avrebbe nessune possibilità di sopravvivere se rimanesse fuori d'inverno.
portatelo dentro, sistematelo in uno scatolone (o una gabbia per conigli, una bacinella, quello che avete), mettete della carta sul fondo, uno straccetto non sfilacciato che userà da tana, un po' di cibo (cibo umido e crocchette per gatti per il momento vanno benissimo, accompagnate da una fettina di mela), acqua e una bottiglia di acqua calda. per questa notte non serve altro. dicci se puoi organizzarti e tenerlo fino a primavera, quando verrà reinserito nel suo ambiente, oppure hai bisogno di darlo in affido ad altre persone.
noi cercheremo di aiutarti in tutti e due i casi, dandoti dei consigli o cercando delle persone disponibili ad occuparsi del riccioIcon_rolleyes
Ciao, benvenuti sul forum dei ricci! Il riccino deve stare in casa al caldo per tutto l'inverno, perché non è in grado di sopravvivere al letargo: non ha abbastanza scorte di grasso da bruciare. Per poter affrontare il letargo abbastanza tranquillamente dovrebbe pesare almeno 700 grammi in questa stagione... un riccino di 280 grammi è matematicamente destinato a morire se resta fuori!

Mettetelo in casa, in una stanza riscaldata, in una scatola dai bordo alti 40-50 cm, e dentro mettete una borsa dell'acqua calda o una bottiglia piena di acqua calda, avvolta in un panno non sfilacciato (fili e capelli sono pericolosi per le zampe del riccio!) e messa in modo da non occupare tutto il fondo, così che il riccino se vuole possa allontanarsene. Fate una cosa graduale: prima spostatelo in casa, lasciate passare una mezz'ora in modo che si adatti al cambio di temperatura e dopo aggiungete la fonte di calore.

Una volta che si sarà scaldato dategli della carne scottata o del cibo per cani o gatti e poca frutta (escluse mandorle e nocciole) come contorno; se gli date delle noci tritatele a pezzetti piccoli.

MAI DARE AI RICCI latte, latticini, salumi, insaccati, mandorle, nocciole. Evitare anche pane, pasta, riso, patate, dolci, pesce, omogeneizzati per bambini.
Sono troppo verbosa e lenta a scrivere, arrivo sempre per seconda!! Icon_mrgreen
meglio abbondare...l'ha già detto qualcun altro addirittura in latinoIcon_lol!
Grazie, ci terremo ad occuparcene fino a primavera per poi poterlo liberare in giardino.
La soluzione della torba non va bene allora?
......mia moglie è già corsa a preparare la bottiglia dell'acqua calda!!!
Credo che ricorreremo ai vostri consigli molto spesso!!!
Per quanto riguarda il cibo ho guardato in giro per il forum e mi sono fatto un'idea della dose (50gr. al giorno?!) e mi sembra di aver capito che è importante variare un po' con la frutta in modo da favorire il reinserimento.
....mettere un tappetino riscaldante sotto la terra in una zona del vaso può andare bene al posto della borsa dell'acqua calda?
Esatto, è importante variare, sia con la frutta che con la carne: non vogliamo ricci schizzinosi visto che in natura dovranno adattarsi a quel che trovano! La quantità di 50 gr al giorno consideratela riferita alla carne, a cui aggiungerete poca frutta (es. una sera una fettina sottile di banana più qualche pinolo, un'altra sera una fettina sottile di mela e qualche chicco di uvetta)... inoltre al mattino lasciategli una manciatinacdi croccantini da sgranocchiare nel caso si svegli durante il giorno. Lasciategli anche sempre a disposizione dell'acqua in una ciotola bassa e pesante. Se nei primi giorni lo vedete molto affamato abbondate pure, dovrà recuperare! Poi però riportatevi ai 50 grammi al giorno o poco più, sempre per non abituarlo troppo bene in vista della liberazione e per evitare che ingrassi eccessivamente.
Il tappetino riscaldante può andar bene a patto, ovviamente, che la temperatura sia ben regolata in modo da non risultare eccessiva... ma se avete pensato a questa soluzione immagino che siate abbastanza pratici!
ancora una domanda: la rete sopra il vaso com'è? i ricci sono degli abili arrampicatori, superano ostacoli anche alti. se arriva alla rete non vorrei che corresse il rischio di tagliarsi (in passato ho visto delle reti metalliche sopra le gabbie abbastanza pericolose per questi scalatori).
E' una rete metallica a quadratini di ca 1 cm ricoperta di plastica, di solito la uso per i pulcini.
La soluzione del tappetino/borsa acqua calda/bottiglia è solo per abituarlo all'inizio o va mantenuta nel tempo considerando che in casa la temperatura è sempre superiore ai 21° ?
.....non siamo pratici di ricci , ma facendo il conto degli animali che abbiamo (figlio escluso!!!!) tra cani, gatti, quaglie, conigli, cavia, tartarughe.......diciamo che potremmo aprire un minizoo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ciao Carlo, di solito i ricci gradiscono una fonte di calore come la borsa dell'acqua calda o il tappetino riscaldante. Specialmente se sono piccoli come il tuo, amano salirci sopra e dormirci. E' importante che non prendano freddo. In condizioni di ipotermia ad esempio sarebbe rischioso nutrirli.
Noi di solito consigliamo la borsa dell'acqua calda, ma anche il tappetino va bene. In ogni caso ci sono delle precauzioni da adottare.
La borsa va messa in modo che non occupi tutto lo spazio, deve essere avvolta in un asciugamano o nello scottex per evitare che scotti e va cambiata ogni 3 ore circa.
Il tappetino è sempre meglio sistemarlo in modo che non sia direttamente accessibile al riccio (potrebbe rosicchiare il cavo o il tappetino stesso e ingerirne piccole parti), puoi metterlo ad esempio sotto al contenitore in cui vive il riccio. Controlla che sul tappetino la temperatura non sia esagerata altrimenti rischiamo di lessare il povero spinoso.
Comunque se in casa c'è una temperatura di 21 gradi non dovrebbero esserci problemi!
ma anche per un riccio di 850 grammi serve il tappetino?? in casa circa 20 gradi...
Ippi, direi che in questo caso non è necessario. Icon_wink
oooook!!!!!
....il riccetto è stato "ricoverato" stamattina dal veterinario che gli sta facendo flebo e antibiotici, pare che la situazione sia abbastanza grave!!!
ieri non ha mangiato e non voleva nemmeno acqua, ho ceracato di dargliene un po' con la siringa senz'ago ma nulla!
domani pomeriggio mi daranno info sugli sviluppi!
accidenti, che storiaIcon_sad! bravi che vi siete accorti che il comportamento del riccio non era normale. adesso apsettiamo notizie confortanti!
È il riccio arrivato mercoledì da noi?
si, proprio lui....o lei !?
URL di riferimento