Rispondi 
 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Riccio col raffreddore
09-01-2009, 12:18 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 09-01-2009 12:20 AM da Argo16.)
Messaggio: #1
Riccio col raffreddore
Salve a tutti,

mi sono appena iscritto.

Un paio di gg fa ho trovato un riccio, maschio, del peso di circa 300 gr. che vagava per la strada (zona Venezia-Mestre) col rischio di congelare (c'erano -3 gradi) o di farsi "stirare" da qualche automobile.

L'ho raccolto e l'ho portato a casa. Non ho esperienza di ricci ma mi sono documentato prima di fare qualunque cosa.

Apparentemente sta abbastanza bene, e' attivo e reattivo, mangia periodicamente (crocchette e cibo per gatti alla carne di pollo, senza latticini o derivati).

Pero' starnutisce spesso e ogni tanto emette un pochettino di muco dal naso (l'equivalente di qualche goccia). Il muco e' molto fluido (come acqua), incolore e inodore.

Devo comunque preoccuparmi o basta che lo tenga al caldo?

Grazie,
Simone
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2009, 12:37 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 09-01-2009 12:43 AM da pesk.)
Messaggio: #2
RE: Riccio col raffreddore
Ciao Simone, benvenuto! Bravo per aver preso il riccio e per esserti subito documentato.
La goccia al naso spesso è sintomo di vermi polmonari. Bisogna far analizzare le feci, cosa che può fare qualunque veterinario. Le feci vanno raccolte il giorno stesso della consegna al veterinario e chiuse in un sacchetto tipo cuki per il frigo o, meglio, in una provetta di quelle che trovi in farmacia. Chiedi al veterinario di effettuare l'analisi in sospensione, è più precisa.
Una volta avuto il risultato prima di fare qualunque cura consulta Marina di SOS ricci (339 2942329) o Giulia (339 7020719) e fatti indicare da loro medicinali e dosi da usare. Per stabilire le dosi avranno bisogno di conoscere il peso esatto del riccio. E' importante consultare persone esperte perchè anche il veterinario più bravo può sbagliare se non ha una grande esperienza di ricci.
Il riccio dov'è sistemato adesso, in casa? Puoi tenerlo con te fino a primavera?
Non esitare a chiederci consigli e aiuto, siamo qui per questo. Ciao!

Icon_wink Francesca

[Immagine: Dq6o8PH.jpg]
... vieni a trovarci anche sulla nostra pagina facebook!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2009, 01:38 AM
Messaggio: #3
RE: Riccio col raffreddore
Grazie del consiglio, Francesca.

Domani contattero' il mio veterinario di fiducia per fargli eseguire le analisi e, se del caso, contattero' Marina o Giulia.

Ho anche un dubbio di tutt'altra natura. So che non e' consentita dalla legge la detenzione dei ricci. Come ci si regola in questi casi dove la detenzione (temporanea) e' d'obbligo per salvare la vita dell'animaletto? C'e' una procedura o si fa all'italiana?

Grazie ancora,
Simone
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2009, 04:36 AM
Messaggio: #4
RE: Riccio col raffreddore
Bene, allora aspettiamo l'esito delle analisi!
Per il secondo quesito dovresti recarti presso un centro CRAS, farti rilasciare un documento firmato da un veterinario che attesti lo stato del riccio e quindi dichiari che questo non é in grato di sopravvivere in libertà. In questo modo lo affida a te temporaneamente, quindi nel caso in cui qualcuno avesse da ridire saresti in piena regola!! Non so però se questo lo può fare qualsiasi veterinario o solo quelli dei centri CRAS!

Un riccio é per sempre...!

[Immagine: HAdVp1.png]

http://mondoriccio.myblog.it ...per dare una mano a Marina!
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2009, 08:59 AM
Messaggio: #5
RE: Riccio col raffreddore
Può farlo qualunque veterinario. Tra l'altro prima di rivolgersi a un CRAS è bene informarsi sulle loro conoscenze in materia di ricci... metti che trattengano il riccio e poi non sappiano come curarlo... se dev'essere così meglio che lo curi tu, tenendoti in contatto con veterinari e CRAS esperti di questi animaletti!

A seguito delle segnalazioni dei nostri utenti noi cerchiamo di tenere un elenco dei CRAS affidabili in fatto di ricci (e di quelli assolutamente da evitare che in passato hanno fatto danni!)... guardo qual è il CRAS affidabile più vicino a te e te lo dico.

[Immagine: Dq6o8PH.jpg]
... vieni a trovarci anche sulla nostra pagina facebook!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2009, 07:47 PM
Messaggio: #6
RE: Riccio col raffreddore
Aggiornamento:

il veterinario ha ritenuto opportuno iniettare al piccolo una dose di Ivermectina, senza attendere le analisi delle feci, di cui comunque dovrei avere i risultati domani.
Devo anche somministrargli dell'antibiotico (Zitromax - azitromicina-); 0,2 ml due volte al giorno.
Ho chiamato Marina che ha sostanzialmente concordato con il trattamento proposto dal veterinario e, gentilissima, mi ha dato un sacco di consigli.

Adesso si tratta di attendere e vedere se la situazione migliora.

Grazie ancora a tutti dei buoni consigli.

Simone
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2009, 08:23 PM
Messaggio: #7
RE: Riccio col raffreddore
Ma l'antibiotico per cosa scusa? non sa nemmeno il risultato delle feci....
Mi raccomando prima di fare qualsiasi cosa (sarebbe stato meglio anche prima dell'invermectina) chiama Marina o Giulia..sempre...anche davanti al vet ma non fargli fare punture o altre cose senza il consenso delle ricciofile...
:-)

http://mondoriccio.myblog.it/

[Immagine: .png]

...Io non tremo.....
E' solo un pò di me che se ne va....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2009, 08:31 PM
Messaggio: #8
RE: Riccio col raffreddore
bradipa Ha scritto:Ma l'antibiotico per cosa scusa? non sa nemmeno il risultato delle feci....
Mi raccomando prima di fare qualsiasi cosa (sarebbe stato meglio anche prima dell'invermectina) chiama Marina o Giulia..sempre...anche davanti al vet ma non fargli fare punture o altre cose senza il consenso delle ricciofile...
:-)

Mah, penso per profilassi, nel dubbio che possa avere qualche infezione.

Simone
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2009, 09:59 PM
Messaggio: #9
RE: Riccio col raffreddore
sì ma ad un riccio di 300 gr non sempre è buona cosa rifilare farmaci per profilassi..
Insomma io intendo dire di stare molto attento, i ricci sono molto delicati e a fare danni ci si mette davvero pochissimo....
Non fargli fare più punture senza aver sentito Marina nè una terapia antibiotica...
I ricci 'in cattività' temporanea tendono a debilitarsi un pò per lo stress e non sempre ci volgiono terapie date un pò a profilassi....

http://mondoriccio.myblog.it/

[Immagine: .png]

...Io non tremo.....
E' solo un pò di me che se ne va....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
10-01-2009, 06:07 AM
Messaggio: #10
RE: Riccio col raffreddore
bradipa Ha scritto:sì ma ad un riccio di 300 gr non sempre è buona cosa rifilare farmaci per profilassi..
Insomma io intendo dire di stare molto attento, i ricci sono molto delicati e a fare danni ci si mette davvero pochissimo....
Non fargli fare più punture senza aver sentito Marina nè una terapia antibiotica...
I ricci 'in cattività' temporanea tendono a debilitarsi un pò per lo stress e non sempre ci volgiono terapie date un pò a profilassi....

Io ho sentito Marina dopo la puntura e prima di somministrare al piccolo l'antibiotico e lei era d'accordo, in linea di massima, con le valutazioni del veterinario. Mi diceva che la dose di antibiotico era forse un pò alta ed io, infatti, l'ho leggermente adeguata.

Al momento purtroppo non mi pare che il cucciolo stia meglio, anzi mi sembra che abbia perso appetito; forse starnutisce un pò meno ma è anche meno attivo. Cercherò di lasciarlo un pò tranquillo perché recuperi dallo stress della giornata.

Simone
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
10-01-2009, 12:40 PM
Messaggio: #11
RE: Riccio col raffreddore
Ma non le hai chiesto le dosi? non puoi decidere tu quanto antibiotico dare Argo....stai rischiando moltissimo sulla pelle del riccio....
Marina non deve essere d'accordo in linea di massima, deve essere lei a darti la terapia una volta avuti i risultati.....
Chiamala la più presto per favore!....

http://mondoriccio.myblog.it/

[Immagine: .png]

...Io non tremo.....
E' solo un pò di me che se ne va....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
10-01-2009, 04:12 PM
Messaggio: #12
RE: Riccio col raffreddore
bradipa Ha scritto:Ma non le hai chiesto le dosi? non puoi decidere tu quanto antibiotico dare Argo....stai rischiando moltissimo sulla pelle del riccio....
Marina non deve essere d'accordo in linea di massima, deve essere lei a darti la terapia una volta avuti i risultati.....
Chiamala la più presto per favore!....

Io non sono ne' medico ne' veterinario ma non sono sceso dall'albero ieri. Se dico a Marina che devo somministrare 0,2 ml di antibiotico e questa mi dice: 'Si va bene, anche se io gliene avrei dato un po' meno', capisco due cose:

1) che la dose di 0,2 ml non e' drammaticamente alta
2) 0,15/0,17 ml vanno bene.

La puntura al veterinario l'ho fatta fare dopo aver controllato che il famaco che voleva iniettare fosse tra quelli citati sul sito per il presunto problema del cucciolo (ho persino rotto i marroni al professionista perche' mi facesse usare il suo PC per controllare).

Il veterinario e' comunque un esperto anche di questo tipo di animali, non si occupa solo di cani e gatti; ha calcolato accuratamente la dose necessaria (secondo me quasi omeopatica, 0,01 ml, se non ha sbagliato i decimali che ha scritto nel referto), ha diluito abbondantemente il farmaco (perche' brucia e perche' si diffonda meglio, suppongo) e l'ha iniettato sottocute.

Insomma, a me sembra di aver fatto tutto il necessario e con abbastanza accortezza.

E credo di essere stato premiato. Piu' o meno alle 5 di questa mattina, in accordo con la sua natura di predatore notturno, il piccolo ha cominciato a fare il diavolo a quattro. Ha messo sottosopra la cuccia, ha mangiato molto del pastone che gli avevo preparato (cibo per gatti Hill's al pollo, mela, banana e sfregolata di biscotto ai cereali) e ha persino cercato di distruggere parte dello scatolone in cui era relegato. Ora sta sgranocchiando crocchette.

Se, nonostante tutto questo, muore... allora era proprio la sua ora, scusate il cinismo.

Simone
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
10-01-2009, 04:32 PM
Messaggio: #13
RE: Riccio col raffreddore
bhè non mi sembra di averti detto niente di strano se ti ho detto di fare attenzione no?
non hai specificato che il vet a cui ti sei rivolto è un vet esotico (o almeno io non l'ho capito)...ed in tutto questo se chiedevi a Marina la dose giusta che avrebbe dato lei si risolveva la questione a monte.
In ogni caso ti ripeto di fare bene attenzione a quello che si da xkè molto spesso abbiamo trovato vet so-tutto-io-fidati che hanno fatto tirare il calzino a dei ricci quindi cerca di capire i miei dubbi.
se poi hai letto delle pagine del forum saprai anche che l'iperattività del riccio non è sufficiente a stabilirne la salute, infatti i ricci sanno dissimulare magistralmente il loro malessere per non essere vulnerabili ai predatori, è una cosa insita nel loro DNA...
Almeno il risultato delle feci te lo ha comunicato?
Cerca di evitare i biscotti e tutto quello che è farina e simili, i ricci non li digeriscono anche se ne vanno ghiotti.

http://mondoriccio.myblog.it/

[Immagine: .png]

...Io non tremo.....
E' solo un pò di me che se ne va....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-01-2009, 03:42 AM
Messaggio: #14
RE: Riccio col raffreddore
bradipa Ha scritto:bhè non mi sembra di averti detto niente di strano se ti ho detto di fare attenzione no?
non hai specificato che il vet a cui ti sei rivolto è un vet esotico (o almeno io non l'ho capito)...ed in tutto questo se chiedevi a Marina la dose giusta che avrebbe dato lei si risolveva la questione a monte.
In ogni caso ti ripeto di fare bene attenzione a quello che si da xkè molto spesso abbiamo trovato vet so-tutto-io-fidati che hanno fatto tirare il calzino a dei ricci quindi cerca di capire i miei dubbi.
se poi hai letto delle pagine del forum saprai anche che l'iperattività del riccio non è sufficiente a stabilirne la salute, infatti i ricci sanno dissimulare magistralmente il loro malessere per non essere vulnerabili ai predatori, è una cosa insita nel loro DNA...
Almeno il risultato delle feci te lo ha comunicato?
Cerca di evitare i biscotti e tutto quello che è farina e simili, i ricci non li digeriscono anche se ne vanno ghiotti.

Ciao,

no, non hai detto niente di strano ma il tuo messaggio mi pareva avesse un tono un po' ansioso e allora ho preferito chiarire punto per punto ma non tanto per ribattere in modo polemico, quanto per tranquillizzare circa le scelte fatte.

Purtroppo per varie vicissitudini giornaliere non sono riuscito a contattare il veterinario per sapere l'esito degli esami, lo chiamero' lunedi'.

Gino (cosi' ho battezzato la bestia), mi pare stia meglio. Gli cola ancora un po' il naso ma meno, non starnutisce quasi piu'; il respiro e' ancora un pelino rantolante. Mi aspettavo che tossisse come un matto dopo l'iniezione, come pronosticato da Marina, ma non e' accaduto. Mi aspettavo anche che espellese in qualche modo i vermi (idea mia) ma anche questo mi pare non sia accaduto.

Di decisamente positivo c'e' che mangia e prende peso. In tre giorni e' cresciuto di 30 grammi con una progressione in leggero aumento e mi pare che questo sia un buon segno. Forse e' un'impressione ma mi sembra che sia anche diventato piu' grande.

Ah, i biscotti che mi dicevi di evitare, li ha accuratamente snobbati e separati da solo dal resto del cibo... Icon_smile

Cordiali saluti,
Simone
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-01-2009, 03:26 PM
Messaggio: #15
RE: Riccio col raffreddore
Ottima notizia che aumenti di peso, è un fattore importantissimo per valutare la salute del riccio...
Tutti ci siamo chiesti dove vanno a finire i vermi ma nessuno ha mai trovato la risposta... bhò!!!
Hai un riccio di gusti difficili eh?!

http://mondoriccio.myblog.it/

[Immagine: .png]

...Io non tremo.....
E' solo un pò di me che se ne va....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-01-2009, 05:52 PM
Messaggio: #16
RE: Riccio col raffreddore
bradipa Ha scritto:Ottima notizia che aumenti di peso, è un fattore importantissimo per valutare la salute del riccio...
Tutti ci siamo chiesti dove vanno a finire i vermi ma nessuno ha mai trovato la risposta... bhò!!!
Hai un riccio di gusti difficili eh?!

Uhm, stanotte non ha mangiato quasi niente pero' e stamattina ha ricominciato a starnutire un po'.

Ho il forte sospetto che il veterinario, nell'iniettargli la Ivermectina, abbia sbagliato un decimale e gliene abbia iniettata un decimo di quella necessaria.

Nel referto ha scritto 0,01 ml. Sul sito si parla di 0,03 ml/100gr di peso, quindi a Gino se ne dovevano iniettare circa 0,09/0,1 ml e non 0,01.

Domani mattina chiamo il vet.

Simone
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-01-2009, 05:58 PM
Messaggio: #17
RE: Riccio col raffreddore
prima di chiamare il vet chiama Marina per sapere di preciso quanta ne doveva prendere....
in ogni caso ormai la prima puntura è andata, mi sa che anche se fosse sbagliata la dose non ne rifarà un'altra così ravvicicnata....
Quindi urge consiglio di marina....

http://mondoriccio.myblog.it/

[Immagine: .png]

...Io non tremo.....
E' solo un pò di me che se ne va....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-01-2009, 08:04 PM
Messaggio: #18
RE: Riccio col raffreddore
Ho sentito Marina, mi ha detto che probabilmente il veterinario e' stato un po' conservativo perche' l'Ivermec e' abbastanza tossico e di aspettare l'esame delle feci (il cui esito dovrei avere domani). Mi ha detto che l'inappetenza potrebbe facilmente dipendere dai farmaci. Per il momento quindi non gli faccio altro, oltre a dargli l'antibiotico, tenerlo a caldo e dargli da mangiare.

Simone
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-01-2009, 05:12 PM
Messaggio: #19
RE: Riccio col raffreddore
L'esame delle feci ha rilevato solo dei tricuridi. Mi dice il vet che dovrebbero andarsene con l'Ivermectina. Non hanno trovato vermi polmonari ma, dice, che non sempre si trovano nelle feci.
A questo punto aspetto qualche gg e vedo come evolve la situazione.

Simone
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-01-2009, 07:51 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 12-01-2009 08:00 PM da bradipa.)
Messaggio: #20
RE: Riccio col raffreddore
i vermi polmonari non si vedono nelle feci...tra una sett ripeti l'esame delle feci ok? se l'invermectina ha agito i parassiti nelle feci non ci saranno più, allora dovrai tenere d'occhio il respiro, il naso ed il peso....

http://mondoriccio.myblog.it/

[Immagine: .png]

...Io non tremo.....
E' solo un pò di me che se ne va....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

Contattaci | Hedgehogs | Torna all'inizio della pagina | Torna al contenuto | Modalità archivio | RSS Syndication