Rispondi 
 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Trovato cucciolo che faccio?
15-09-2015, 05:10 PM
Messaggio: #1
Question Trovato cucciolo che faccio?
Ciao a tutti
abbiamo trovato un riccio di 102 grammi in mezzo alla strada
lo abbiamo portato a casa perchè mi è sembrato troppo giovane
non ha paura e non riesce a mettersi a riccio, ha i denti di sotto però.
ora è in una scatola e gli ho dato un po di frutta e acqua non avendo altro.
ha mangiato ora sembra che dorma..

domanda1)
come mi comporto
lo riporto dove lo ho trovato?
chiamo il veterinario?
chiamo un centro?
help se non ci sono modi lo allevo fino a agosto prossimo? non lo so fare assolutamente e temo per la sua permanenza su questo mondo

ditemi un po
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-09-2015, 05:11 PM
Messaggio: #2
RE: Trovato cucciolo che faccio?
per la presentazione

sono Cesare 45 anni padre di due figli e un cane
...
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-09-2015, 05:17 PM
Messaggio: #3
RE: Trovato cucciolo che faccio?
ciao Cesare e benvenuto.

finora hai agito nel modo migliore per la salute del riccio. Un riccio di quelle dimensioni non riuscirà mai ad affrontare l'inverno, e il conseguente letargo, uscendone vivo.

Affinché il tuo gesto e la fortuna del riccio non vadano vanificati sarebbe opportuno accudire al caldo il riccio durante l'inverno. Ti fornisco nel seguito le indicazioni da seguire per sistemarlo e alimentarlo. Qualora tu non avessi la possibilità di tenerlo fino a primavera cerchiamo nella tua zona qualcuno che possa prendersene cura al posto tuo.

A primavera, poi, verrà re-inserito in natura dopo un po' di gavetta in un recinto all'aperto ma controllato.

COME SISTEMARE IL RICCIO APPENA SOCCORSO

La sistemazione ideale per un riccio soccorso è in una scatola di plastica dai bordi lisci e sufficientemente alti da impedire al riccio di uscirne (minimo 40 cm per un riccio adulto). In mancanza di una scatola di questo tipo si può utilizzare una scatola di cartone, posizionandola all'interno di una più grande per contenere il riccio nel caso dovesse riuscire a evadere dalla prima.

Nella scatola va sempre inserita, indipendentemente dalla stagione, una borsa dell'acqua calda o una bottiglia piena di acqua calda avvolta in più giri di carta da cucina che sia sempre ben pulita, oppure in panni di cotone che non si sfilaccino (i fili sono pericolosi in quanto possono stringersi attorno alle zampe dei ricci). L'animale va posizionato accanto alla fonte di calore (non sopra). E' importante che la fonte di calore non occupi tutto lo spazio a disposizione, perché il riccio deve essere libero di spostarsi in un'altra area se sentisse troppo calore.

Si consiglia di utilizzare come fondo della scatola dello scottex bianco e nient'altro, in modo da poter rilevare facilmente eventuali anomalie quali sanguinamenti, feci di consistenza o colore insolito, ecc.

La scatola deve essere posizionata al chiuso, in un ambiente il più possibile tranquillo, fuori dalla portata di animali domestici. In tutta la stagione calda, dalla primavera all'autunno, è fondamentale proteggerla superiormente con una zanzariera per evitare che l'animale, già debilitato, venga assalito dalle mosche, le cui larve potrebbero divorarlo portandolo rapidamente alla morte.

PRIMO INTERVENTO

Quando si ha davanti un riccio in difficoltà, è fondamentale non improvvisare interventi di pronto soccorso, ma consultare sempre persone esperte (vedi pagina Contatti) che potranno consigliare le azioni più adatte in relazione alle condizioni del riccio.
In attesa delle loro indicazioni, non somministrare alcun farmaco o prodotto, compresi gli antipulci.
Nell'immediato non somministrare neanche cibo, perchè il riccio deve essere alimentato solo dopo che ha raggiunto una temperatura corporea adeguata: animali ipotermici non devono mai essere alimentati, in quanto il loro stato determina un rallentamento delle funzioni intestinali e della deglutizione.
Se il riccio è ferito non rimandare la visita veterinaria, che in questi casi è indispensabile e urgente!

ALIMENTAZIONE DEGLI ESEMPLARI SOCCORSI

Il riccio europeo è un piccolo mammifero classificato come insettivoro, ma di fatto praticamente onnivoro, che in natura si ciba di coleotteri, bruchi, larve, uova, piccoli mammiferi, lombrichi, lucertole, frutta… i ricci possono nutrirsi anche di lumache e chiocciole (anche se alcune fonti riportano che vi ricorrono solo in casi estremi e in mancanza d'altro: questi molluschi non sono il cibo ideale per i ricci in quanto trasmettono molti parassiti e, per la loro vischiosità, possono soffocarli). La sua dieta è quindi molto varia e prevalentemente proteica.

Per quanto riguarda l'alimentazione degli esemplari soccorsi, premesso che non esistono studi specifici sulle esigenze alimentari dei ricci, è importante sottolineare che una corretta alimentazione è fondamentale per tutelare la salute dell’animale. La dieta di un riccio che per validi motivi legati alla necessità di soccorrerlo deve trascorrere un periodo in cattività deve mantenere caratteristiche analoghe a quella naturale in termini nutrizionali. Questo non significa che deve ricalcarla esattamente nella scelta dei cibi. In particolare, non è opportuno nutrire i ricci soccorsi con insetti trovati in natura: gli insetti veicolano molti parassiti, mentre quasi sempre i ricci soccorsi hanno bisogno di essere liberati dalle parassitosi che li affliggono (vedi più avanti il paragrafo "Alimentazione dei ricci svezzati/adulti").

NUTRIRE IL RICCIO IN BASE ALLA SUA ETA'

Ogni riccio deve essere nutrito in base alla sua età: per capire se il riccio che abbiamo soccorso sia giovane o meno, non possiamo basarci solo sul suo peso, ma dobbiamo tenere in considerazione alcuni fattori fisici per stabilirne l'età.

*In generale alla nascita i ricci hanno la cute rosa e gli aculei bianchi e morbidi, occhi e orecchie chiusi, mancano i peli e i dentini e il loro peso si aggira tra i 10 e i 25 g.
*Dopo una settimana alcuni aculei si scuriscono e il peso arriva intorno ai 30/50 g.
*Alla seconda settimana la cute diventa grigia, gli aculei sono scuri, compare la prima peluria, occhi e orecchie si schiudono e il peso si aggira intorno ai 60/80 g.
*A tre settimane occhi e orecchie sono aperti, compaiono i primi dentini decidui e il peso è compreso tra i 100 e i 130 g.
*A quattro settimane il riccio apparirà con cute grigia, aculei scuri, occhi e orecchie aperti, folto pelo, dentatura completa e un peso tra i 140/180 g.

ALIMENTAZIONE DEI RICCI LATTANTI E SVEZZAMENTO

I ricci lattanti (aculei chiari, pelo scarso, occhi e orecchie chiusi, denti mancanti) devono essere nutriti con il latte Esbilac Milk Replacer for Puppies, che l'esperienza di diversi centri specializzati ha indicato come il più vicino al latte di mamma riccio. Inizialmente l'ideale sarebbe avere del colostro caprino della prima mungitura, ma non è facile da trovare. Altri tipi di latte sono da evitare, in quanto possono essere dannosi o comunque non sufficientemente nutrienti. Non somministrare MAI latte di mucca, dannosissimo e mortale per i ricci di tutte le età.
Esbilac è disponibile in forma liquida o in polvere, ugualmente adatte. Esbilac polvere si conserva per 30 giorni dopo l'apertura da controllare, Esbilac liquido per 3 giorni da controllare (ma è possibile congelarne dei cubetti per utilizzarlo più a lungo). Esbilac polvere deve essere ricostituito così: 1 parte di polvere e 3 parti di acqua o tisana di finocchio (che limita il gonfiore del ventre) nelle primissime poppate, 1 parte di polvere e 2 parti di acqua o tisana di finocchio per le successive. Esbilac liquido si può utilizzare così com'è.

Per somministrare Esbilac si può utilizzare una siringa senza ago. Si tiene il riccino in mano con gli aculei contro il palmo della mano, il pollice appoggiato sul pancino in modo da tenerlo in posizione e le sue zampine anteriori appoggiate al pollice, come per stare affacciato; il piccolo deve essere tenuto a 45° o quasi verticale. Si accosta la siringa senza ago a un angolo della bocca e gli si danno delle piccole quantità di Esbilac, facendo delle pause in modo che il piccolo abbia il tempo di deglutire e prender fiato.

I ricci lattanti devono essere nutriti secondo queste dosi e frequenze minime:

ricci di 30 gr di peso: 10 pasti al giorno da 0,8 ml l'uno, di cui due pasti notturni
ricci di 40 gr di peso: 10 pasti al giorno da 1 ml l'uno, di cui due pasti notturni
ricci di 50 gr di peso: 10 pasti al giorno da 1,3 ml l'uno, di cui due pasti notturni
ricci di 60 gr di peso: 9 pasti al giorno da 1,7 ml l'uno, di cui 1 pasto notturno
ricci di 70 gr di peso: 8 pasti al giorno da 2,3 ml l'uno, di cui 1 pasto notturno

dagli 80 grammi in poi pasti solo diurni:
80 gr di peso: 6 pasti al giorno da 3,3 ml l'uno
90 gr di peso: 6 pasti al giorno da 3,8 ml l'uno
100 gr di peso: 5 pasti al giorno da 5 ml l'uno
110 gr di peso: 5 pasti al giorno da 5,6 ml l'uno

[u]Dopo ogni pasto occorre massaggiare ventre e genitali dei piccoli con un cotton-fioc bagnato in olio di mandorle o di girasole o vaselina per mimare ciò che normalmente fa la madre ai cuccioli dopo l'allattamento al fine di favorire la digestione. Questo passo è fondamentale fino a quando non aprono gli occhi e, comunque, fino a quando non si constata che defecano tra sè tra una poppata e l'altra.

I pasti di cui sopra devono essere a base di solo latte Esbilac fintanto che i piccoli non hanno messo i dentini. Dal momento in cui vi sono i dentini, anche solo appena spuntati, si procede allo svezzamento: sempre rispettando le quantità e le frequenze di cui sopra, si comincia a miscelare all'Esbilac un po' di paté a/d, inizialmente in piccole dosi, poi in dosi sempre crescenti, in modo da passare al solo a/d nel giro di una settimana circa.

Intorno ai 25 giorni di età i ricci dovrebbero imparare a nutrirsi prelevando il cibo da contenitori posizionati a terra. Inizialmente molto cibo verrà sprecato e sarà importante cercare di mantenere il controllo sulle quantità effettivamente prese ed integrarle eventualmente con la siringa senza ago.

COME STA ANDANDO? VERIFICHE E VALUTAZIONI DA EFFETTUARE

Durante l'allattamento e lo svezzamento è fondamentale pesare i cuccioli una volta al giorno, circa alla stessa ora e a stomaco vuoto; se tutto procede bene, il loro peso aumenterà di 5-10 grammi al giorno. Una crescita più stentata che si prolunga per diversi giorni, uno stallo nella crescita o, peggio, un calo di peso sono segnali che qualcosa non va.
Bisogna poi controllare le feci: nei riccini sani saranno di color verde chiaro fintanto che prendono il latte Esbilac, per poi diventare gradualmente più marroncine man mano che si passa all'a/d, e saranno in ogni caso abbastanza formate; feci molli, molto scure, striate di sangue o contenenti muco devono allarmare.
Infine, bisogna controllare che i genitali non siano arrossati, gonfi o sanguinanti: queste condizioni sono segno di infiammazione o di infezione.

ALIMENTAZIONE DEI RICCI SVEZZATI / ADULTI

L’adolescente è un riccio a cui sono già spuntati i denti, che è in grado di bere il latte da solo dal piattino e con occhi e orecchie perfettamente aperti (tutto ciò si verifica indicativamente attorno al mese di vita).

A questo punto si può iniziare ad alimentare il riccio con cibo solido che andrà inserito nella sua dieta poco alla volta, dapprima integrandolo e poi sostituendolo progressivamente al latte Esbilac.

Si può cominciare lo svezzamento aggiungendo all’Esbilac qualche pezzettino di carne di pollo lesso o di mela finemente tritati. Non stupitevi se all’inizio il riccio non mangia la nuova pappa, rovescia il piattino o scarta gli alimenti sconosciuti: si abituerà piano piano. La quantità di carne giornaliera deve essere pari al 20% del peso corporeo del riccio, fino ai 200g di peso. Se ad esempio abbiamo un riccio di 180 g, gli somministreremo 36 g di cibo circa, suddivisi in 2-3 razioni. Dai 200 g di peso del riccio in su, la quantità giornaliera di carne da somministrare sarà sempre di 50 grammi, integrati da poca frutta (escluse mandorle, nocciole e frutta esotica) e da un po' di croccantini per gatti, in piccole quantità a contorno della carne, come da tabella che segue.

[Immagine: 607DE758-2584-4F72-8F30-F29DBF689127.jpg]

[Immagine: fQZziId.jpg]

Buon viaggio Spino, sarai sempre con noi.

Buon viaggio Grande Capo!

Spino
On earth: 20/07/2013 - 22/01/2016
In Our Hearts: 01/09/2013 - forever[/color]
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-09-2015, 08:15 PM
Messaggio: #4
RE: Trovato cucciolo che faccio?
Ciao Cesare, scusa ma potrò collegarmi con più calma questa notte. Ti inviò no col mio numero di telefono. Visto che abitiamo nella stessa città ti offro fin d'ora la mia max disponibilità. Chiama appena puoi e a qualsiasi ora. In questo modo sarà x me più facile seguirti.

[Immagine: Fc519DS.jpg]

GRANDE CAPO, mio compagno di vita, sarà impossibile separarci!
Ti voglio bene SPINO!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-09-2015, 11:55 PM
Messaggio: #5
RE: Trovato cucciolo che faccio?
Aspettavo una tua chiamata e nulla ho saputo sullo stato del riccino.
La presenza dei dentini indica che il piccolo e' già' svezzato. Come SpinoSpino ti ha correttamente consigliato, la fonte di calore sempre viva e' di fondamentale importanza. Visto il suo certo stato di denutrizione e' opportuno,in questa fase, nutrirlo con A/D della Hill's. Si tratta di un pate' molto nutriente, venduto in versione unica in tutti i negozi di cibo x animali. Dose giornaliera 30 gr, suddiviso in 4 pasti. Integra con vitamine Betotal plus sciroppo, gusto classico, 3 gocce al giorno in un'unica soluzione.
Ricorda poi di pesarlo giornalmente con precisione, utilizzando una bilancia digitale da cucina. L'incremento atteso P e' di 5/10 gr al giorno.

[Immagine: Fc519DS.jpg]

GRANDE CAPO, mio compagno di vita, sarà impossibile separarci!
Ti voglio bene SPINO!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
16-09-2015, 12:34 AM
Messaggio: #6
RE: Trovato cucciolo che faccio?
CIAO a tutti scusa renegade domani ti chiamo
il riccio sta bene ho comprato un po di cibo per gatti secco e frutta
ho sistemato in una scatola grande e ho inserito una borsa di acqua calda che per la notte dovrebbe reggere (l'ho sistemato in bagno non è freddo)
per oggi ce la siamo cavata domani compro il resto
io ho il giardino ma anche un cane quindi devo vedere come fare
se troviamo qualcuno a cui darlo per passare l'inverno è meglio
senno lo teniamo che devo fà...
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
16-09-2015, 09:17 AM
Messaggio: #7
RE: Trovato cucciolo che faccio?
Ciao Cesare! Questi primi momenti sono determinanti. Il piccolo deve mangiare adeguatamente. Vai con A/D E dimmi subito se lo mangia. Quanto al resto nn preoccuparti, puoi portarlo da me già da questo fine settimana.

[Immagine: Fc519DS.jpg]

GRANDE CAPO, mio compagno di vita, sarà impossibile separarci!
Ti voglio bene SPINO!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
16-09-2015, 08:55 PM
Messaggio: #8
RE: Trovato cucciolo che faccio?
Allora per info il cucciolo che si chiama ciackylimbo sta bene, mangia anche la carne macinata ed è sempre piu vispo
cammina un po piu sicuro ed ha preso 3 grammi
grazie a tutti
special thanks a spinospino e a renegade
ciao
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
20-09-2015, 10:07 AM
Messaggio: #9
RE: Trovato cucciolo che faccio?
Ciackylimbo e' da ieri arrivato a casa mia. Innanzi tutto voglio ringraziare Cesare x tutto l'impegno profuso e complimentarmi con lui x i valori trasmessi ai suoi figli. Veramente toccante la passione e la delicatezza con con cui il suo bambino mi raccontava del piccolo spinoso.
Come ripeto sempre, questo è' ossigeno puro x noi del forum che quotidianamente ci sbattiamo contro l'umana incivilta'.
Il piccolo e' all'apparenza perfettamente sano. Occhi e naso puliti, respiro regolare. Assenza di pulci e zecche. Seppur confidente come tutti i cuccioli della sua età, nn risparmia soffiate e chiusure a palla se disturbato all'improvviso. L' unico aspetto da seguire con attenzione una apparente debolezza agli arti inferiori. X questo ho subito "dato" di Betotal direttamente in bocca.
Da un punto di vista alimentare dopo aver dato il via alla consueta girandola di esperimenti ha gradito la carne di manzo, mangiandone circa 35 gr, e mela ( A/D assolutamente snobbato ).
Stanotte eravamo gia' a 130 gr.

[Immagine: Fc519DS.jpg]

GRANDE CAPO, mio compagno di vita, sarà impossibile separarci!
Ti voglio bene SPINO!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
20-09-2015, 12:19 PM
Messaggio: #10
RE: Trovato cucciolo che faccio?
(20-09-2015 10:07 AM)Renegade Ha scritto:  Ciackylimbo e' da ieri arrivato a casa mia. Innanzi tutto voglio ringraziare Cesare x tutto l'impegno profuso e complimentarmi con lui x i valori trasmessi ai suoi figli. Veramente toccante la passione e la delicatezza con con cui il suo bambino mi raccontava del piccolo spinoso.
Come ripeto sempre, questo è' ossigeno puro x noi del forum che quotidianamente ci sbattiamo contro l'umana incivilta'.
Il piccolo e' all'apparenza perfettamente sano. Occhi e naso puliti, respiro regolare. Assenza di pulci e zecche. Seppur confidente come tutti i cuccioli della sua età, nn risparmia soffiate e chiusure a palla se disturbato all'improvviso. L' unico aspetto da seguire con attenzione una apparente debolezza agli arti inferiori. X questo ho subito "dato" di Betotal direttamente in bocca.
Da un punto di vista alimentare dopo aver dato il via alla consueta girandola di esperimenti ha gradito la carne di manzo, mangiandone circa 35 gr, e mela ( A/D assolutamente snobbato ).
Stanotte eravamo gia' a 130 gr.

ecco, se uno ha una giornata storta...basta affacciarsi qui e leggere questa storia, e il mondo bello riappare! Grandi!
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
20-09-2015, 03:52 PM
Messaggio: #11
RE: Trovato cucciolo che faccio?
condivido al cento x cento , l'uomo può comprendere il senso della propria vita ritrovando il contatto con la natura e tutti gli esseri viventi che fanno parte di questo mondo, siamo tutti abitanti della terra ,ognuno nel suo piccolo universo , rispetto e compassione x ogni forma di vita e dove ci è possibile aiutare chi è in difficoltà, grazie cesare e grazie a te renegade e a tutte le persone che hanno l'amore x la vita nel loro cuore :)))
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
21-09-2015, 10:41 PM
Messaggio: #12
RE: Trovato cucciolo che faccio?
Ciackylimbo ha toccato i 152 gr ed impazzisce x i pinoli!

[Immagine: Fc519DS.jpg]

GRANDE CAPO, mio compagno di vita, sarà impossibile separarci!
Ti voglio bene SPINO!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
22-09-2015, 09:59 PM
Messaggio: #13
RE: Trovato cucciolo che faccio?
Ciao
Non puoi portarlo dove lo hai trovato, é troppo piccolo. Bisogna vedere se é già svezzato avendo i dentini o se deve ancora essere allattato. Non dare latte di mucca perché i ricci non lo digeriscono e potrebbe morire. Telefona al centro ricci "La Ninna" al 337 352301. È molto piccolo e bisogna intervenire subito e bene. Nel frattempo tienilo in uno scatolone con dentro una borsa dell'acqua calda avvolta in un asciugamano. Dai acqua perché non si disidrati. Nel frattempo prova a vedere se mangia crocchette inumidite in acqua o umido per gatti. Guarda se beve. Se non mangia da solo nel frattempo che trovi il latte apposito ESBILAC puoi somministrare con una siringa senza ago latte di capra, ma solo per 1/2 gg. Questo latte non lo fa crescere ma almeno non si disidrata. Il riccio trovato in questo periodo al sotto dei 600/700 gr deve essere soccorso in quanto non supererebbe l'inverno e il letargo. Bisogna tenerlo fino a marzo o al raggiungimento del peso. Prova a chiamare il centro. Per info contatta la pagina Facebook Centro recupero ricci "La Ninna". Grazie!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
22-09-2015, 10:16 PM
Messaggio: #14
RE: Trovato cucciolo che faccio?
(22-09-2015 09:59 PM)Pattyriccio Ha scritto:  È molto piccolo e bisogna intervenire subito e bene.

Ciackylimbo è già stato trasferito in mani molto esperte Icon_biggrin

[Immagine: me85D7y.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
27-09-2015, 09:16 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 27-09-2015 09:19 AM da Renegade.)
Messaggio: #15
RE: Trovato cucciolo che faccio?
Ieri il peso era di 208 gr e zampine posteriori finalmente in regola .

[Immagine: Fc519DS.jpg]

GRANDE CAPO, mio compagno di vita, sarà impossibile separarci!
Ti voglio bene SPINO!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
29-09-2015, 11:34 PM
Messaggio: #16
RE: Trovato cucciolo che faccio?
Il piccolo scatenato ( e' un vero terremoto ) stasera pesa 258 gr.

[Immagine: Fc519DS.jpg]

GRANDE CAPO, mio compagno di vita, sarà impossibile separarci!
Ti voglio bene SPINO!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
30-09-2015, 09:17 AM
Messaggio: #17
RE: Trovato cucciolo che faccio?
bravo piccolo!!

[Immagine: fQZziId.jpg]

Buon viaggio Spino, sarai sempre con noi.

Buon viaggio Grande Capo!

Spino
On earth: 20/07/2013 - 22/01/2016
In Our Hearts: 01/09/2013 - forever[/color]
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
06-10-2015, 02:50 PM
Messaggio: #18
RE: Trovato cucciolo che faccio?
Come sta il piccolo Ciacky? Foto foto!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
08-10-2015, 12:11 AM
Messaggio: #19
RE: Trovato cucciolo che faccio?
Molto presto un servizio fotografico.
Stasera eravamo. 368 gr.

[Immagine: Fc519DS.jpg]

GRANDE CAPO, mio compagno di vita, sarà impossibile separarci!
Ti voglio bene SPINO!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
18-10-2015, 09:53 PM
Messaggio: #20
RE: Trovato cucciolo che faccio?
Mezzo chilo di Ciackylimbo. Tondo, tondo!

[Immagine: Fc519DS.jpg]

GRANDE CAPO, mio compagno di vita, sarà impossibile separarci!
Ti voglio bene SPINO!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

Contattaci | Hedgehogs | Torna all'inizio della pagina | Torna al contenuto | Modalità archivio | RSS Syndication