Rispondi 
 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
tre fratellini coccolosi
27-06-2017, 07:56 PM
Messaggio: #21
RE: tre fratellini coccolosi
Ciao Piperita Patty, scrivo solo adesso ma ti leggevo, stai facendo tutto molto bene! Icon_biggrin L'ultima pesata è decisamente positiva, speriamo che continuino così.

Per quanto riguarda il recinto, si consiglia di metterceli non prima del raggiungimento dei 250 grammi di peso: prima di quella soglia sono troppo delicati in quanto a vari aspetti (es. ritmo sonno-veglia, termoregolazione corporea) e troppo facilmente predabili (es. anche da parte di gatti).

Non ho consigli da darti sui lombrichi, ma oltre alla nostra guida ne puoi trovare varie in internet!

[Immagine: Dq6o8PH.jpg]
... vieni a trovarci anche sulla nostra pagina facebook!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-07-2017, 09:10 AM
Messaggio: #22
RE: tre fratellini coccolosi
Buongiorno a tutti,
aggiornamenti:
i piccoli oggi 187/300/270
venerdì scorso i due più grandi hanno avuto il loro primo trattamento antiparassitario con il prodotto consigliato da Francesca. Più avanti mi procurerò il front line dei gatti per dagli una copertura anche prima di liberarli.
Il recinto esterno è già pronto ma attendo che il peso si stabilizzi intorno ai 350/400, mi sa che ci vorrà ancora una decina di giorni, inoltre vorrei anche vedere le previsioni meteo prima.
Ho cominciato a dare degli insetti insieme alla carne trita, sono molto graditi, ma per ora me li sto catturando io sporadicamente… vorrei cortesemente delle indicazioni su dove comprarli e come conservarli.
La lombrico-coltura va a rilento….
Grazie anticipatamente per le vostre risposte,
Piperita Patty
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-07-2017, 03:54 PM
Messaggio: #23
RE: tre fratellini coccolosi
Direi che continua a andare tutto bene!

Puoi trovare gli insetti allevati per la zootecnia (e non per la pesca) in alcuni negozi di animali o online in questi siti:
http://www.microvitaruggeri.it/
http://redbug.it/

Quelli che trovi in giro sono probabilmente zeppi di parassiti, per cui è meglio evitare di darli ai riccini in questa fase in cui i parassiti stai cercando di toglierglieli in modo da favorire una crescita regolare. E' comunque un'ottima notizia che abbiano un istinto di caccia ben sviluppato!

[Immagine: Dq6o8PH.jpg]
... vieni a trovarci anche sulla nostra pagina facebook!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-07-2017, 05:17 PM
Messaggio: #24
RE: tre fratellini coccolosi
Grazie 1000 per la risposta,
ma, scusate l’ignoranza, se ordino dei grilli vivi come li conservo? Come devo darli ai ricci? Vivi o morti? Bisogna cambiare dieta e diversificare, è meglio ordinare anche le camole? Del miele della farina?
Quanti grilli/camole al giorno? Quando arrivano sono confezionati tutti insieme, si riesce a toglierne qualcuno senza fare scappare gli altri?
Se li surgelo poi riesco a toglierne pochi alla volta?
Grazie e perdonate l’incalzare delle domande….
Piperita Patty
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-07-2017, 10:11 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 11-07-2017 10:16 PM da Albano.)
Messaggio: #25
RE: tre fratellini coccolosi
L'impiego del cibo vivo è funzionale per riabituare o insegnare ad un riccio l'utilità di procacciarsi autonomamente il cibo per il suo sostentamento.
Personalmente scoraggio l'acquisto di cibo vivo per congelarlo: è un'operazione antieconomica; in commercio nei negozi per animali più specializzati e nei negozi di acquariologia è abbastanza facile reperire confezioni di insetti morti e queste confezioni - rispetto al cibo vivo - consentono un risparmio economico.

I grilli sono molto maleodoranti; vanno conservati (preferibilmente all'aperto ed in ombra!) in un ampio contenitore ben coperto e sigillato da un telo traspirante tipo tulle o rete finissima.
I grilli si somministrano vivi ai ricci in numero di 1-2 al giorno, nella speranza che il riccio riesca a catturarli. Tale somministrazione è più agevole in recinto; in casa è molto probabile che si riempia solo la casa di grilli....


Per indirizzare o riabituare i ricci alla caccia, ritengo sufficiente organizzarsi e somministrare ai ricci solo camole della farina.
20 grammi di camole equivalgono al pasto completo di 50 gr. di carne o umido; in aggiunta, al solito, un po' di frutta e qualche crocchetta.
Fin che hai i ricci in casa le camole le puoi servire inizialmente in piattino così che i ricci se ne avvedano e prendano confidenza poi vedrai che in pochissimi giorni le potrai anche disseminare in vasca.
Nel momento che introdurrai i ricci in recinto aumenta il quantitativo giornaliero di camole a 30 gr. spargendole per il recinto. Alcune andranno perse ma la maggior parte sarà cacciata dai ricci.
Potrai osservare direttamente se i ricci nel recinto si impegnano nella caccia, o in alternativa mantenendo monitorato srettimanalmente il loro peso e l'andamento dello stesso, comprenderai se i ricci cacciano e si alimentano.

In un giorno mai servire più di 30 gr. di camole ad un riccio: quantitativi superiori possono causare dissenteria.

Le camole della farina si ordinano a chili; a maggior ragione se si hanno più ricci.
Devi solo farti quattro conti per stabilire il tuo fabbisogno dopo di che procedi con l'ordine.

[Immagine: me85D7y.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-07-2017, 08:37 AM
Messaggio: #26
RE: tre fratellini coccolosi
Ciao Albano
Grazie ! tutto chiaro!
Dal 19 al 26 vado via una settimana, un viaggio già programmato e pagato da tempo, me li tiene mio fratello. Speriamo bene! Icon_eek
Piperita Patty
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
30-07-2017, 05:56 PM
Messaggio: #27
RE: tre fratellini coccolosi
ciao a tutti,
aggiornamento tre fratellini:
oggi 30/07 peso : Alis 426 - Giuls(detto ROZZOIcon_rolleyes) 609 - Sonic 520
per i due più grossi siamo passati al cibo vivo + crocchette+ frutta, le camole le mangiano volentieri ma non riescono ancora a prendere i grilli!!!Icon_confused
la piccola prende ancora carne trita + qualche camola + crocchette+ frutta +b-total    
siamo vicini al rilascio per i due più grandi,come peso ma non a livello di indipendenza nel procurarsi il cibo! che fare?Icon_sad    
I grandi sono nei recinti all'aperto, la piccola ancora nella conigliera.
Sto tentando l'allevamento di grilli...Icon_lol
grazie e ciao
Piperita Patty
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
30-07-2017, 11:39 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 30-07-2017 11:40 PM da Albano.)
Messaggio: #28
RE: tre fratellini coccolosi
Per tutti e tre gli spinosi le crescite sono superiori ai valori teoricamente attesi.

Se le camole le dai ai ricci già sparse per il recinto, Giuls e Sonic sono già rilasciabili; in altra ipotesi comincia a spargere le camole nel recinto e controlla il loro peso a distanza di 5 gg.: se non è calato puoi liberare i due spinosi anche se ancora non riescono a catturare i grilli.

Per Alis attenderei per il suo rilascio ancora qualche giorno, giusto per raggiungere almeno i 500 gr. di peso e nel frattempo la incoraggerei ad abbandonare la carne trita a favore delle camole.

Se riesci ad allevar grilli, sei forte !

[Immagine: me85D7y.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-08-2017, 09:09 PM
Messaggio: #29
RE: tre fratellini coccolosi
ciao a tutti,
aggiornamento:
Giuls (detto Rozzo, con la prima "o" aperta qui in dialetto vuole dire tipo litigioso attaccabrighe, un tipetto con un "bel caratterino". Infatti soffiava tutte le volte che lo prendevo e non si chiudeva bene a palla ma restava sempre mezzo aperto, come per voler sfidare o comunque controllare la situazione)
siamo arrivati al peso di più di 600 gr, lo ho lasciato il 1 agosto.    

Per tutti e tre i "fratellini coccolosi" mi sono fatta fare, da un amico in pensione, tre casette di legno, con tetto apribile e rialzate da terra, un po' in pendenza in avanti per consentire l'eventuale deflusso dell'acqua, con un apertura 12x12 cm, spostata a lato e con una parete interna divisoria, per creare una specie di anticamera e poi dietro una "stanza". In modo che eventuali predatori, tipo la volpe, anche inserendo il muso nella porta non arrivino comunque a prendere il riccio che resta ben protetto. Questo modello l'ho trovato su un sito inglese. Inoltre ogni riccio ha la sua "copertina" in dote nella sua casetta, che hanno comunque riempito con la paglia che gli ho messo a disposizione.

Torniamo a Giuls.
l'ho sistemato nel bosco, con la casetta, una bacinella d'acqua pulita e i croccantini, la sera del 1/8. La mattina successiva alle 7 ero già la a vedere, tutto a posto. Il giorno dopo non ho potuto andare sono tornata il 4, era tutto in ordine. Apro il recito.
Il giorno dopo non c'era più. Ho tolto il recinto perché mi serviva per l'altro riccio.
Tornando a casa ho incontrato una coppia che conosco, con un Boxer, spiego dei ricci e raccomando attenzione per il cane che lasciano sempre libero... Mi informano di avere visto in strada un riccio che attraversava, di averlo evitato, ma che la macchina dietro alla loro non era riuscita ad evitarlo.... Vado a vedere.
Il riccio investito era ormai appiattito. La posizione non permetteva di vedere il segno che avevo fatto con lo smalto sul "portacoda"
la grandezza poteva essere quella di Giuls.
Possibile che un riccetto così piccolo ha fatto quasi un chilometro la prima notte di libertà? attraversando boschi e campi di granoturco, i fossati che li circondano e finendo sull'unica strada perimetrale al parco?
Vi lascio immaginare i dubbi le ansie e i sensi di colpa....
Ma mi domando cosa sia giusto fare, questa zona è abitata da ricci, il riccio investito, purtroppo, poteva essere lui oppure no.
Oggi sono tornata nel bosco dove ho lascito la casetta, ho cambiato l'acqua nella vaschetta, ho lascito pochi croccantini.
La casetta non è più apribile, perché avevo fissato del plexiglas sul tetto e messo diversi legni sopra e intorno sia per mimetizzarla e renderla invisibile all'uomo sia per creare una specie di tana naturale.
resta la consapevolezza di avere fatto tutto per renderlo alla natura, e un po' di amaro in bocca ....
Piperita Patty
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-08-2017, 09:35 PM
Messaggio: #30
RE: tre fratellini coccolosi
secondo aggiornamento Sonic.

Sonic era quello che dovrebbe essere un vero riccio! si chiudeva benissimo a palla quando lo prendevo per pesarlo, idem se mi avvicinavo al recito per vedere se mangiava le camole o i grilli!

La notte lo sentivo grattare sulla parete del recinto, cercava di arrampicarsi. Una, due , tre notti ... mi ha fatto pena, inoltre mi ha dato fiducia il fatto che cercava di cacciare gli insetti che capitavano nel recinto, oltre a quelli messi ma me. Ps. il recinto all'aperto è 2.30x3.50 mt
   

Pesa , 505 gr quando decido che è meglio per lui la libertà che grattare tutte le notti per cercare di uscire. Inoltre l'incubo che se fosse riuscito a scappare sarebbe facilmente arrivato in strada.
L'ho lascito nel bosco, su una piccola collinetta, di fianco al bosco c'è un prato non coltivato che forse usano per foraggio.
lascio la solita bacinella d'acqua i croccantini qualche camola, chiudo il tetto della casetta con il plexiglass e la copro di legni e rami.
Torno a verificare i giorni successivi, tutto a posto.
oggi sono tornata, ho cambiato l'acqua della vaschetta. ho messo qualche croccantino.
Ciao Sonic, auguri per la tua libertà! grazie
di avermi fatto conoscere il meraviglioso mondo dei ricci.

Piperita Patty
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-08-2017, 09:45 PM
Messaggio: #31
RE: tre fratellini coccolosi
Terzo aggiornamento Alis.
è un maschio. E' nel recinto. oggi pesa gr.483.
mangia camole e i grilli se riesce a prenderliIcon_rolleyes, qualche pezzettino di frutta e qualche crocchetta.
e' uno spettacolo! ha qualche peletto bianco sulle guancette, che fanno la sua caratteristica.. fanno la differenza.
E' sempre stato il più piccolo, il preferito.
ora
ho camole ancora per 3/4 giorni.
chiedo se qualcuno della mia zona ha qualche camola da darmi ( a pagamento) me ne servono 150/200 gr.
perché dove le ho prese in internet il quantitativo minimo è 500 gr, e per me sono troppe. Inoltre è chiuso fino al 20.

Grazie a tutti per il vostro supporto e i vostri consigli.
Piperita Patty
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
02-09-2017, 11:42 AM
Messaggio: #32
RE: tre fratellini coccolosi
ciao,
aggiornamento:
Alis , che è l'ultimo fratellino rimasto , ieri pesava 558 gr.
E' bello vispo, il naso e gli occhietti sono belli, non perde aculei, è nel recinto all'aperto di 3.5mtx2.30mt.
Magia ancora camole, 30gr, pochissime crocchette e poca frutta. Ha mangiato delle lumace che ha trovato nel recinto (ho trovato i gusci) e forse degli insetti perché in un angolo avevo una pianta infestata dalla processionaria che ora non vedo più...Icon_rolleyes
Le crocchette le ha sempre mangiate poco, dovrei cambiare marca? ho provato a dargli quelle del cane ammollate ma non le ha neanche sfiorate. Devo provare a dagli dell'umido per gatti? mi sembra di tornare indietro!
la crescita di questo riccetto è sempre stata lenta.
vorrei liberarlo intorno ai 600 gr. ma ho dei dubbi a causa proprio della sua lentezza nella crescita.
Grazie e ciao
Piperita Patty
ps:Vorrei fargli il trattamento antiparassitario con il prodotto indicatomi da Francesca, l'ultimo trattamento l'ho fatto a fine luglioIcon_eek
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
02-09-2017, 02:16 PM
Messaggio: #33
RE: tre fratellini coccolosi
Ciao! E' una buona idea rifare l'antiparassitario. Puoi farlo immediatamente, la dose è 0,3 ml. Inoltre fai analizzare le feci: potrebbe avere parassiti che richiedono cure diverse da quelle fatte finora. Aspetterei ancora prima di liberarlo. Se riesci mandaci una foto delle guancette bianche di Alis... dev'essere bellissimo! Icon_biggrin

[Immagine: Dq6o8PH.jpg]
... vieni a trovarci anche sulla nostra pagina facebook!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
02-09-2017, 04:14 PM
Messaggio: #34
RE: tre fratellini coccolosi
ciao Francesca,
grazie, per la risposta, farò oggi stesso il trattamento.
oggi piove e fuori ci sono 14°. Sarà un problema per la crescita di peso? avrà bisogno più calorie? Per il cibo mi sono sempre attenuta alle vostre direttive. Ma leggo nel forum che ci sono ricci più grossi che non hanno ancora preso gli insetti e che mangiano anche l'umido dei gatti...Icon_eek    
allego qualche foto, una è sfuocata ma si vede il musetto.Icon_redface    
ciao
Piperita
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
02-09-2017, 04:20 PM
Messaggio: #35
RE: tre fratellini coccolosi
Concordo con tutte le indicazioni di pesk, così da comprendere se la crescita è rallentata dalla presenza di parassiti o semplicemente siamo di fronte ad un riccio di piccola taglia.
Ci sta che Alis non gradisca le crocchette, così come è quasi fisiologico che per un riccio introdotto in recinto l'interesse per l'umido decada, complici proprio le camole e le varie prede reperibili dall'habitat naturale.
Se vedi che Alis ti mangia poco, se l'analisi feci risulterà negativa, innalza la quota giornaliera di camole a 30 gr. ed aumenta la frutta.

[Immagine: me85D7y.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-09-2017, 12:50 PM
Messaggio: #36
RE: tre fratellini coccolosi
Ciao a tutti,
sabato 2/9 ho rifatto il trattamento antiparassitario ad Alis.
Ieri il peso era 570gr. Aumenta ma moooolto lentamente. Icon_neutral
Ho aumentato la quantità delle camole della farina a 30/35 gr ma vedo che comunque è inutile dagliene di più perché le avanza.
Ho cambiato marca delle crocchette, anche se gli altri due fratellini le mangiavano, Alis è più esigente… sembra che queste (almo nature) le mangi di più anche se non sono sicura perché la mattina trovo svuotato il piattino della frutta e delle crocchette ma ci sono sempre due o tre merli che girano…Icon_confused
È da un mese che magia quasi esclusivamente le camole della farina, va bene?
Cosa mi consigliate?
Se devo fagli fare il letargo controllato in giardino vorrei lasciarlo libero in tutto il giardino e non solo nel recinto. Metterei la sua casetta, che sta riempiendo di foglie e paglia, (si sta’ preparando per l’autunno!!! Che tenero!!Icon_lol) nella casetta degli attrezzi in modo che sia più riparata. Poi troverei il modo per lasciagli aperta la porta in modo che qualora volesse potrebbe uscire. Ma mi sa che conviene farlo un po’ prima, almeno ha il tempo di visionare il giardino e abituarsi alla nuova sistemazione.
Albano o Francesca posso inviarvi il mio n. di cell. In MP? Almeno ne parliamo... Grazie 1000!!!
Piperita Patty
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-09-2017, 03:20 PM
Messaggio: #37
RE: tre fratellini coccolosi
Certo, sentiamoci! Ti mando il mio numero via mp. Ottimo sentire anche Albano, che di letarghi controllati è un esperto. Io oggi ho un pomeriggio di riunioni, per cui possiamo sentirci stasera se per te va bene.

Il fatto che mangi quasi solo camole da un mese non è positivo: troppe camole per troppo tempo possono dare dei problemi. Bisogna cercare di ricondurlo a un'alimentazione più varia, anche inserendo nella dieta altri insetti come lombrichi e grilli, e capire il perché del suo scarso appetito.

Hai fatto analizzare le feci? Mi sembra la cosa più importante da fare in questo momento.

[Immagine: Dq6o8PH.jpg]
... vieni a trovarci anche sulla nostra pagina facebook!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-09-2017, 12:44 PM
Messaggio: #38
RE: tre fratellini coccolosi
Ciao a tutti,
aggiornamento: ieri sera (prima di mangiare) ALIS PESAVA 589.
Ho cominciato a dagli qualche pinolo, vedo che li mangia e ho cambiato marca dei croccantini del gatto
Ho anche dato qualche camola del miele oltre a quelle della farina.
Oggi ho raccolto le feci, che porterò a esaminare. Sto cercando un veterinario in zona perché la mia non me lo fa, dice che non conosce i parassiti dei ricci … e comunque la sua tariffa è 30€ e le dispiace anche farmi spendere quei soldi per una cosa di cui non si sente sicura .. e che dovrei trovare un veterinario che fa gli ESOTICI (da quanto i ricci europei sono diventati animali esotici?Icon_eek) etc. etc…
Chiedo a Francesca o Albano o a qualche altro amministratore il n. di telefono di un veterinario disponibile ad una consulenza con un veterinario meno esperto … sempre che riesca a trovarne uno qui….Icon_rolleyes
**************************
Ho incontrato il veterinario che abita nel “parco agricolo dietro casa” (il suocero era padrone dei terreni) al quale ho spiegato tutta la vicenda dei tre fratellini, pensando anzi illudendomi, che magari mi desse una mano con gli esami delle feci o altre visite, ma niente da fare.
Anzi mi ha dato della matta per tutto lo sbattimento e le spese fatte per i ricci. Sosteneva che lui ha sempre allevato o salvato dei ricci che capitavano malauguratamente nel suo giardino e venivano presi dai suoi cani, con poco, dandogli il latte e pappa per i gattini e l’uovo sodo (”di cui i ricci vanno pazzi”) e lasciandoli andare appena diventavano un po’ grandicelli perché comunque hanno il loro istinto e si arrangiano da soli. Per quanto riguarda l’esame delle feci, (mi aspettavo che mi dicesse che me li faceva lui gratuitamente… si vabbè…) secondo lui non serve, perché se fai il trattamento i parassiti vengono comunque eliminati. Il prodotto della Bayer va bene altrimenti dovrei cercare un prodotto per bovini (di cui mi ha detto un nome che non ricordo) da qualcuno che ha le mucche(???? Dove lo trovo dalle mie parti????) per farmene dare una goccia perché è un farmaco venduto a flaconi …. AIUTO!!! (DOMANDA: ma SE invece di stare li a raccontarmi la rava e la fava mi avesse detto me lo porti in ambulatorio le glielo faccio io? NOOOO Troppa grazia!!) Nel mio immaginario ho una visione un po’ romantica del veterinario, uno che si prodiga per salvare la vita di un cucciolo ferito o ammalato… anche a costo di non dormire la notte…… insomma dov’è finito quello della pubblicità dell’amaro Montenegro????
Ho raccontato tutto ciò per trarre due conclusioni:
1) veramente credo che sui ricci ci siano delle “scuole di pensiero” molto diverse,
2) trovare un veterinario più sensibile alla salvaguardia della fauna selvatica che alla sua parcella è come trovare un ago nel pagliaio!!!
Ma andiamo avanti, io e Alis! Non molliamo mai!
Alla prossima,
ciao
Piperita Patty
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-09-2017, 04:40 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 14-09-2017 04:49 PM da bipaola.)
Messaggio: #39
RE: tre fratellini coccolosi
Esistono dei veterinari che sono dei veri veterinari, altri sono dei tipi che fanno un mestiere pensando ai soldi.
(Ippocrate fa la trottola nella tomba, ma ormai sono secoli, e s'è abituato)
Un veterinario mi ha chiesto 10 euro per 3 cc di baytril, la farmacia era chiusa ed era sabato.... le meravigliose veterinarie di Cetona curano i ricci e i pipistrelli per amore, e ho pagato solo dopo molta insistenza l'esame delle feci. (Ippocrate a volte sorride, seduto come un buddha: nulla è impossibile)
Non si finisce mai di sorprendersi!
Un bacino ad Alis, forza&coraggio!
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-09-2017, 09:50 PM
Messaggio: #40
RE: tre fratellini coccolosi
Il vet chiacchierone e basta... povera Patty! Icon_mrgreen
Ti mando mp con contatti della tua zona.

[Immagine: Dq6o8PH.jpg]
... vieni a trovarci anche sulla nostra pagina facebook!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 4 Ospite(i)

Contattaci | Hedgehogs | Torna all'inizio della pagina | Torna al contenuto | Modalità archivio | RSS Syndication